Varie
Stampa

arnoldo fo

HOLLYWOOD ANNI TRENTA

 

2000

ESTATE ROMANA-L’ISOLA DEL CINEMA. Dal 29 giugno al 27 Luglio 2000, Teatroantico ha proposto al grande pubblico dell’Isola del Cinema la Mostra fotografica e documentaria HOLLYWOOD ANNI TRENTA come giusto complemento alla Mostra su Greta Garbo. La Mostra, ideata e curata da Giulio D’Ascenzo ed Elisabetta Centore, comprendeva foto di scena, locandine, riviste e brochures tutte rigorosamente originali.

AAccanto alla Mostra è stata proposta la Rassegna Cinematografica “UN’ESTATE DAVVERO... DIVINA”. Oltre a progranimare film inerenti alla Garbo e agli anni trenta hollywoodiani, abbiamo proposto alcuni omaggi a grandi attori, attrici e registi, quali Vittorio Gassman, Eduardo De Filippo, Charlie Chaplin, Marlène Dietrich, Kathanine Hepburn.

CINEMA ANNI 100

28 dicembre 1895: nasce il CINEMA. E’ proprio questa la data in cui i fratelli Lumière dettero una prima dimostrazione pubblica della loro invenzione: il cinematografo, un apparecchio che permetteva la ripresa e la proiezione delle immagini.

Il pubblico accorse aspettandosi uno spettacolo né più né meno di illusionismo, perché nell’idea stessa di mostrare figure in movimento sullo schermo vi era qualcosa di misterioso e stupefacente.

Il primo film dei Lumière era un semplice documento intitolato “L’uscita delle fabbriche Lumière”. Questo però era seguito da un soggetto che può vantarsi di essere il primo film a soggetto e il primo film comico, “L’innaffiatore annaffiato”, in cui un ragazzino prima schiaccia col piede il tubo dell’acqua mentre il giardiniere sta annaffiando e quindi lo lascia mentre questi guarda nell’imboccatura, col risultato che il giardiniere viene inondato d’acqua. Oggi un soggetto del genere potrà sembrare un po’ ingenuo, ma mandò in visibilio il pubblico di allora. Ne è passato di tempo, ma il cinema, oggi come ieri, continua ad affascinare. Ci porta in un mondo irreale, fantastico, dove ogni sogno può diventare realtà.

La nostra Associazione vuole, con questa mostra, farvi conoscere gli artefici di questi sogni, siano essi attori, registi, sceneggiatori, musicisti, costumisti, ecc, tutte persone che da cento anni a questa parte hanno lavorato per rendere quest’arte, giovane, grandiosa.

1996

Con il Patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Monterotondo, la nostra Associazione chiude, con questa mostra, i festeggiamenti in onore del Cinema. La mostra, curata da Giulio D’Ascenzo, Elisabetta Centore e Dania Appolloni , ci conduce di volta in volta a Cinecittà, a Hollywood, in Inghilterra, in Francia, senza trascurare il cinema indiano, africano, australiano e svedese. Come di consueto la mostra è stata corredata da un cineforum con pellicole storiche (Antonioni, Griffith, De Sica, Goddard, Olivier, Visconti, Chaplin, Germi, Rossellini). Hanno collaborato, alla riuscita della manifestazione, le redazioni de “L’Unità”, “La Repubblica”, “Noi Donne” e l’Archivio Immagini Cinema Libreria Giolitti.

ARNOLDO FOA'

2002

ESTATE ROMANA - L'ISOLA DEL CINEMA. La nostra Associazione è orgogliosa e onorata di presentare al pubblico dell’Isola del Cinema la mostra fotografica e documentaria su uno degli attori più rappresentativi e attivi nel mondo del Teatro e del Cinema Italiano : ARNOLDO FOA’.

Classe 1916, frequenta il Centro Sperimentale di Cinematografia e debutta nel 1938 nella parte del Capitano di mare nella Dodicesima notte di Shakespeare (Roma, Compagnia del Teatro Eliseo).

Entra a far parte delle più grosse Compagnie Teatrali del momento: Capodaglio-DiLuca; Cimara-Maltagliati; Cimara-Adani; Ferrati-Cortese-Scelzo.

Nel 1956-57 fonda la sua Compagnia insieme ad Andreina Pagnani, Olga Villi e Gabriele Ferzetti. Tantissimi gli spettacoli a cui partecipa, ricordiamo: Candida di G.B. Shaw, Anna per mille giorni di Anderson, Un mese in campagna di Turgenev, Lazzaro di Pirandello, Delitto e castigo di Dostoevskij, Casa nova di Goldoni, Le baccanti di Euripide, La fiaccola sotto il moggio di D’Annunzio, Anfitrione di Plauto, Veglia d’armi di Fabbri.

Attore dal timbro e dal portamento virile, Arnoldo Foà è interprete di asciutta modernità; la sua sobrietà di gesti e intenzioni non esclude un meditato e risolto approfondimento del personaggio.

Sullo schermo esordisce nel 1946 in Un giorno nella vita di Alessandro Blasetti, è l’inizio di una brillante carriera cinematografica, lavora con i più grandi registi da Visconti a Germi, da Welles a Soldati, senza contare il lungo sodalizio con Blasetti, regalandoci sempre interpretazioni incisive e memorabili. Tra i suoi film amiamo ricordare Bellezze in bicicletta, Il Tradimento, 1951; Altri tempi, Verginità, Processo contro ignoti, 1952; Totò e Carolina, Il Cardinale Lambertini, Avanzi di galera, Destinazione Piovarolo, 1955; Barabba, 1961; Il processo, 1962; Judith, 1965; Borsalino, 1969; Nina, 1976; Cento giorni a Palermo, 1984; L’attenzione, 1985.

Celebri le sue interpretazioni nella prosa televisiva, da Casa di bambola, 1958, a Quando amor comanda, 1960, a L’estro del poeta, 1973.

La partecipazione a sceneggiati televisivi gli ha procurato una vasta e meritata popolarità grazie a una recitazione di stampo classico, ma vivificata da lampi d’ironia e giocosità. Ricordiamo Piccole donne, 1955; Cime tempestose, 1956; Capitan Fracassa, 1958; L’Isola del Tesoro, 1959; Il giornalino di Gian Burrasca, 1964; La freccia nera, 1968; Bel Ami, 1979; L’esclusa, 1980; I racconti del maresciallo, 1984.

Di rilievo le sue registrazioni di letture di poesie di vari autori: Dante, Leopardi, Garcia Lorca, Neruda.

E’ anche pittore, scultore e giornalista; ha debuttato come autore di testi nel 1957 con Signori Buonasera ed ha pubblicato il dramma La corda ha tre capi. Ha pubblicato, inoltre, vari romanzi e una raccolta di poesie.

Attualmente Arnoldo Foà si divide fra Teatro, Cinema e Televisione. E’ da circa un anno Presidente Onorario della nostra Associazione.

Teatroantico propone una panoramica sulla sua vasta carriera artistica, con un occhio di riguardo al suo “primo amore”: il Teatro.

La mostra è curata da Elisabetta Centore e Giulio D’Ascenzo e si avvale della collaborazione ufficiale di Tommaso Le Pera.

ALESSANDRO BLASETTI

PADRE DEL CINEMA ITALIANO

2000

ESTATE ROMANA-L’ISOLA DEL CINEMA. E’ un grande onore per Teatroantico, aver reso omaggio ad Alessandro Blasetti, Padre del Cinema Italiano, in occasione del Centenario della nascita. Dal 28 Luglio al 12 Agosto il pubblico ha potuto ammirare foto, locandine, riviste, brochures, tutte rigorosamente originali e riscoprire uno dei più grandi registi del nostro cinema. All’interno della Mostra, realizzata in collaborazione con la Libreria Metropolis, si è tenuta anche una Rassegna Cinematografica dedicata al regista. Giovedì 10 Agosto al Cineclub l’Isola del Cinema ha proiettato il film “Tempi Nostri” presentato da Mara Blasetti, figlia del grande regista. Alla serata era presente anche Claver Salizzato autore di un film antologico sull’opera di Blasetti.

FILMOGRAFIA

SOLE, 1929

NERONE, 1939 con Ettore Petrolini

RESURRECTIO, 1931

TERRA MADRE, 1931

PALIO, 1932

LA TAVOLA DEI POVERI, 1932 con Raffaele Viviani

IL CASO HALLER, 1933 con Marta Abba

1860, 1934

L'IMPIEGATA DI PAPA', 1934

VECCHIA GUARDIA, 1934

ALDEBARAN, 1935

LA CONTESSA DI PARMA, 1937 con Elisa Cegani

ETTORE FIERAMOSCA, 1938 con Gino Cervi

RETROSCENA, 1939 con Elisa Cegani

UN'AVVENTURA DI SALVATOR ROSA, 1940 con Luisa Ferida

LA CORONA DI FERRO, 1941 con Massimo Girotti

LA CENA DELLE BEFFE, 1941 con Amedeo Nazzari

QUATTRO PASSI FRA LE NUVOLE, 1942 con Gino Cervi

NESSUNO TORNA INDIETRO, 1943 con Dina Sassoli

UN GIORNO NELLA VITA, 1946 con Amedeo Nazzari

FABIOLA, 1948 con Michèle Morgan

PRIMA COMUNIONE, 1950 con Aldo Fabrizi

ALTRI TEMPI, 1952 con Vittorio De Sica

LA FIAMMATA, 1952 con Amedeo Nazzari

TEMPI NOSTRI, 1954 con Marcello Mastroianni

PECCATO CHE SIA UNA CANAGLIA, 1955 con Sophia Loren

LA FORTUNA DI ESSERE DONNA, 1956 con Sophia Loren

AMORE E CHIACCHIERE, 1958 con Vittorio De Sica

EUROPA DI NOTTE, 1959 con Domenico Modugno

IO AMO, TU AMI..., 1961

LE QUATTRO VERITA', 1963 con Monica Vitti

LIOLA', 1963 con Ugo Tognazzi

IO, IO, IO...E GLI ALTRI, 1966 con Silvana Mangano

LA RAGAZZA DEL BERSAGLIERE, 1967

SIMON BOLIVAR, 1969 con Rosanna Schiaffino

LE REGIE TEATRALI

18 BL-SPETTACOLO DI MASSE, 1934

IL TEMPO E LA FAMIGLIA CONWAY, 1945 di John Boynton Priestley

MA NON E' UNA COSA SERIA, 1945 di Luigi Pirandello

LA FORESTA PIETRIFICATA, 1947 di Emmet Sherwood

LA REGINA E GLI INSORTI, 1951 di Ugo Betti

LA CARROZZA DEL S.S. SACRAMENTO, 1952 di Prosper Merimée

I CAPRICCI DI MARIANNA, 1952 di Alfred De Musset

Lunedì 14 Febbraio 2011 19:59